PARTNER DI ESTEROFILI: STEFANO BERTUOL FONDATORE DI VINUS UN GRUPPO PER BENE

Stefano Bertuol Fondatore di Vinus: tessera di Vinus
Stefano Bertuol Fondatore di Vinus: tessera di Vinus

Un anno fa un tizio di nome Stefano mi contattò chiedendomi il permesso di condividere alcuni dei nostri post della sezione #TheWineTeller nel suo sito. Diffidenza, la mia immediata reazione. Riuscì ad essere persuasivo ed estremamente rispettoso, anche del modo diretto in cui sono solita proteggere il mio lavoro. Oggi quell’uomo per noi è Stefano Bertuol fondatore di Vinus un Gruppo per Bene, che ci ha scortati nella sua Thiene durante il nostro ultimo viaggio tra il Veneto e il lago di Garda.

I progetti futuri di Vinus e la natura di ESTERofili convivono in un mondo disegnato dallo stesso autore: atmosfere, viaggi, incontri godendo del Bello in scorci che la vita offre ma la quotidianità spesso tiene nascosti.

Esistono situazioni che ci accolgono senza nemmeno aver bussato alla porta, capita che il “caso” si palesi ed ecco un’occasione, un’opportunità. Nell’intervista che segue le risposte su chi, come e perché abbiamo stretto la mano all’esuberanza, all’entusiasmo e all’intraprendenza di VINUS.

 

CHI SEI, STEFANO BERTUOL FONDATORE DI VINUS?

Questa è la classica domanda da un milione di dollari e alla quale mi verrebbe da rispondere..ma quanto tempo avete a disposizione? Sono un 57enne della vergine, quindi maniaco delle cose fatte per bene. La mia identità lavorativa è sempre stata quella di portatore sano di partita IVA, abituato quotidianamente a lavorare sodo per ottenere risultati. Appassionato dello “stare con la gente”, della condivisione. Da sempre inserito in organizzazioni volontaristiche.
Mai pago degli obiettivi raggiunti, creativo e comunicativo per natura! Curo tutte le grafiche relative alla mia professione e quelle di Vinus, fin dalla sua nascita. Difetti: vulcanico e passionale in ogni cosa.

COS’E’ VINUS EVENTI? QUANDO, COME E CON QUALE SCOPO NASCE?

Vinus nasce nel novembre 2015.

Era una serata buia e tempestosa…davanti ad una bottiglia di bourbon…nel freddo di una camera sporca… di uno sgangherato motel di Albany… Ah no…questo è l’inizio del mio libro! 😉

Scherzi a parte. Un bel po’ di anni fa, con gli amici Sonia e Roberto, si pensò ad un progetto che poteva avere alcune similitudini con Vinus ma, per mille motivi, non decollò.
Nel frattempo la mia passione per il cibo e il vino sono cresciute. L’idea di Vinus, di un gruppo che potesse riunire delle persone per Bene attorno alla Cultura del Bien Vivre mi parve eccellente. Il nome, nato quasi per caso, ha trovato una sua conferma in alcuni scritti latini. Parlavano di “vinus genialis”, ovvero apportatore di conoscenza. Nel simposio agevolava la creazione poetica, musicale e l’analisi filosofica. Addirittura il Tantrismo indiano lo considera manifestazione dell’essenza salvatrice che tutto avvolge e capace di risolvere ogni male. Ecco quindi la consacrazione della filosofia del gruppo.

Un Gruppo per Bene recita il nome completo: costituito, come anzidetto da Persone per Bene, alle quali piace bere Bene, mangiare Bene, amanti dello star Bene insieme e, cosa più importante, a scopo Bene..fico! Questa era la connotazione necessaria. Trovare l’obiettivo è stato facile. Ho subito contattato Maria Teresa Nardello, mia insegnante di italiano delle scuole medie, da sempre impegnata a dedicare tutta se stessa agli altri, prima in America Latina e, successivamente, in Africa. Così è partito Vinus for Sierra Leone Project!

Lo scopo ultimo del gruppo è la sensibilizzazione e promozione di raccolte fondi per Maria Teresa e la sua St. Catherine Catholic Pre Primary School di Lakka in Sierra Leone >>> leggi tutte le info!

Vinus si costituì come associazione no-profit ed ha proseguito la sua attività fino allo scorso mese, quando il direttivo ha deciso di sciogliere l’oggetto giuridico per costi di adeguamento alle normative sulla privacy (GDRP) troppo onerosi per una piccola associazione come la nostra. La sostanza del gruppo però rimane invariata.

Stefano Bertuol Fondatore di Vinus: la prof missionaria Maria Teresa Nardello
Stefano Bertuol Fondatore di Vinus: la prof missionaria Maria Teresa Nardello
Stefano Bertuol Fondatore di Vinus: studenti della Saint Catherine School a Lakka in Sierra Leone
Stefano Bertuol Fondatore di Vinus: studenti della Saint Catherine School a Lakka in Sierra Leone

QUAL’E’ STATO L’EVENTO PIU’ RIUSCITO?

Tutti! In realtà quelli che mi hanno dato maggiore soddisfazione sono due, che hanno incarnato la quintessenza di Vinus. Cibo, vino, storia, racconti di vita, di territori, di passioni.

– RACCONTI E VINI D’ALTA QUOTA
Uno straordinario incontro con Mario Vielmo, l’uomo degli 8000! 11 sono le vette che ha conquistato. Durante la serata è stato proiettato il suo film “Himayalan Last Day”, una diretta della terribile valanga che ha sconvolto il suo campo base, scatenata dal terremoto che due anni fa ha messo in ginocchio il Nepal. A seguito del racconto delle sue avventure estreme, abbiamo scoperto e degustato vini da viticultura eroica. Un giro d’Italia in quota, fino a 1250 m/slm. Dalla Val d’Aosta alle terre vulcaniche dell’Etna! Un’occasione unica, per i fortunati che vi hanno partecipato, di gustare e degustare la selezione di VINUS nella straordinaria cornice di Villa Godi Malinverni, prima villa di Andrea Palladio, fianco a fianco con una leggenda dell’alpinismo. Menù ad hoc per esaltare l’unicità dei vini, pensato dagli esperti di Vinus ed elaborato dallo chef di Villa Godi!

Stefano Bertuol Fondatore di Vinus: Villa Godi Malinverni
Stefano Bertuol Fondatore di Vinus: Villa Godi Malinverni

– I VINI DELL’IMPERO
Nella ricorrenza del Centenario della Prima Guerra Mondiale, Vinus e l’Associazione Storica Cimeetrincee, con il vicepresidente Roberto Belvedere, ha organizzato questo straordinario evento.

La serata si è articolata in due fasi. I toccanti racconti e le immagini del periodo, della vita in trincea e al fronte nella sala riunioni della Fondazione Villa Fabris di Thiene, sede del Centro Formazione Europeo per il Restauro. Entusiasta l’intervento del sindaco Giovanni Casarotto.
La seconda parte è stata un ideale percorso attraverso l’impero austroungarico. Menù ricavato da una raccolta di “Ricette di Guerra” stampata dalla Tipografia Sociale di Cremona nel 1916, e il meglio dei vitigni che si dipanano in questo territorio. Sono stati con noi alcuni componenti del Gruppo Rievocatori Storici Monte Pasubio dell’Associazione 4 Novembre di Schio, che hanno accolto gli ospiti nello splendido salone di Villa Fabris, dove si è cenato con un allestimento, appunto, in stile impero.

PROGETTI FUTURI?

E’ con enorme piacere che rispondo a questa domanda! Come presentato e raccontato al Primo simposio di Vinus Eventi ” CONDIVIDENDO VINUS – CONVIVIUM”, a cui ha partecipato anche ESTERofili, i progetti futuri non si limiteranno al Food & Wine ma anche ai viaggi, reali e virtuali. L’intento è scoprire nuovi luoghi, raccontati da chi li vive, le cui eccellenze saranno le vere protagoniste, allargando l’orizzonte anche verso l’arte: musica, architettura, letteratura, danza e teatro.

Quattro sono gli appuntamenti da settembre a fine anno, ancora work in progress ma già delineati. Per scoprirli seguiteci su www.vinuseventi.it

Stefano Bertuol Fondatore di Vinus: primo simposio di Vinus
Stefano Bertuol Fondatore di Vinus: primo simposio di Vinus

CHI SONO I PARTNERS DI VINUS?

I partners di Vinus Eventi sono imprenditori dell’ambito enogastronomico, ma non solo. Persone con la voglia di sentirsi parte attiva di un progetto, di essere protagonisti. Diventare collaboratori di Vinus Eventi è molto facile: basta dare la propria disponibilità “responsabile”, seppure a scadenza, nel senso che può essere anche per un periodo limitato.

Sento doverosamente di citare i collaboratori che hanno fatto parte del direttivo, ora sciolto. Mio prezioso collaboratore, nonostante i suoi impegni lavorativi e personali è stato Massimo Reghelin che ringrazio anche degli insegnamenti che mi ha dato.
Donatella Tolio, competente e professionale Sommelier e Degustatrice AIS, nonché trait d’union con la Delegazione AIS di Vicenza, che nel biennio 2016/17 ha identificato in Vinus il suo obiettivo benefico.
Francesca Galvan, aiuto fondamentale anche per la presenza dell’alpinista Mario Vielmo. Ottimo collaboratore/contributore, con interessanti inserimenti sui nostri social, è stato Luca Carretta. Hanno fatto parte dello staff anche Anna Cinzia Vanzo e Laura Cavedon.

A TAL PROPOSITO, PERCHE’ HAI SCELTO ESTERofili DA AFFIANCARE A QUESTO PROGETTO?

Parto, nel rispondere a questa domanda, da una mia grande passione: surfare il web tra i blog. Adoro la scrittura e vorrei esserne all’altezza. Purtroppo la mia formazione non è quella classica e quindi, ahimé, mi cimento mettendoci il massimo impegno ma con i risultati che leggete!

Sono alla continua ricerca di persone, luoghi e sguardi che raccontino la vita in modo unconventional. Mi sono imbattuto in esterofili.com ed è stato amore a prima vista. Sono stato colpito dalla grafica del blog e, immediatamente dopo, dalla scrittura, dagli argomenti e dal modo in cui gli stessi vengono dibattuti. Molto emozionali ed accattivanti. La presenza poi di #Thewineteller ha dato il LA definitivo! Ed ecco partito l’embolo della richiesta di una collaborazione. Il resto lo conoscete….

COME AVETE SOSTENUTO LA SAINT CATHERINE PRE – PRIMARY SCHOOL FONDATA DA MARIA TERESA NARDELLO A LAKKA IN SIERRA LEONE?

Concretamente, per ogni evento è prevista una quota che va alla scuola, oltre alla presenza costante dello scrigno, per le donazioni spontanee dei partecipanti ai nostri eventi. Inoltre, la nostra incessante opera di sensibilizzazione ha fatto si che straordinari operatori commerciali e gruppi abbiano offerto il loro prezioso contributo.

(La nostra beneficenza non ha avuto però come unico soggetto la St. Catherine School. La tragedia dell’agosto del 2016 in centro Italia mi ha profondamente toccato, come credo abbia toccato i cuori della maggior parte degli italiani. Ed ecco che ho voluto caparbiamente organizzare tre serate consecutive con lo scopo di raccogliere fondi per Amatrice. Uno sforzo immane (portato avanti da solo) ma ripagato dalla partecipazione e dalla generosità dei partecipanti. Fondi poi consegnati personalmente al sindaco Pirozzi e alla scuola di Amatrice. Il racconto del viaggio lo trovate nella sezione blog del sito.)

Stefano Bertuol Fondatore di Vinus: per i terremotati del centro Italia
Stefano Bertuol Fondatore di Vinus: per i terremotati del centro Italia
Stefano Bertuol Fondatore di Vinus: per i terremotati del centro Italia
Stefano Bertuol Fondatore di Vinus: per i terremotati del centro Italia

COORDINATE E LINK PER SOSTENERE IL PROGETTO E/O PER PROPORTI IDEE DI COLLABORAZIONE O SPUNTI INTERESSANTI?

ASSOCIAZIONE ERIKA ONLUS

Conto corrente Postale n. 12860359
intestato a Associazione Erika Onlus
Via Spino 77/D -35010 San Giorgio in Bosco (PD)
IBAN: IT 35 I 07601 12100 000012860359

Conto corrente bancario presso
Banca Friuladria – Filiale di San Giorgio in Bosco
IBAN – IT13P0533663060000040067458

Causale: St. Catherine Catholic School – Lakka – Sierra Leone

Per  idee, progetti e suggerimenti mi potete scrivere direttamente sulle pagine social, inviare una mail, oppure attraverso whatsapp al mio numero personale, al quale cercherò di rispondere in modo veloce.

Facebook VINUS UN GRUPPO PER BENE
Instagram VINUS_EVENTI 
E- Mail info@vinuseventi.it
Stefano 377 2679674