SULLE TRACCE DEL CAMINO DE LA PLATA – MERIDA LA PICCOLA ROMA SPAGNOLA

Carissima Ester,
continua il viaggio lungo l’ovest della Spagna e ti scrivo queste righe per raccontarti le scoperte di Merida. Che sorpresa questa piccola città! Me ne ero reso conto già nel passaggio precorrendo la Via de la Plata ma ora, con la calma del visitatore, ne vivo l’atmosfera evocatoria. Si attraversa il lungo ponte romano, ora pedonale, per raggiungere la riva destra del Guadiana ed entrare nella cinta muraria. La colonna che regge la lupa capitolina mostra subito il carattere e l’eleganza dei suoi monumenti.
Merida la piccola Roma spagnola, così la chiamano, e non crederai mai quanto gli abitanti ne vadano orgogliosi!

Tutte le strade interne indicano e spingono verso la parte più antica tra alberghetti e trattorie ricche di offerte enogastronomiche tipiche di questo luogo remoto.
L’Extremadura, in effetti, si trova fra la Spagna Castigliana e il Portogallo ma la sensazione è che sia incredibilmente più lontana, quasi sospesa in una dimensione rarefatta. Ha una sua selvaggia e composta solitudine fatta di rocce e querce, di immense distese abitate dalle mandrie brade del maiale iberico, le dehesas e le fincas. Ha una sua nobile identità raccolta lungo quella strada romana che unisce Siviglia al nord della Spagna. I veterani di Trajano, imperatore romano nato vicino a Siviglia, si fermavano qui alla fine della loro carriera militare, con il titolo di “emeriti“, ottenendo terre da coltivare e creando villaggi, è così che nacque Emerita Augusta, oggi Merida.

Merida la piccola Roma spagnola - Acquedotto romano
Merida la piccola Roma spagnola – Acquedotto romano

Molti negozi ed esercizi ripetono il nome di Roma nelle loro insegne. Lungo le vie del vecchio centro si attraversano porzioni della strada romana mirabilmente recuperata e conservata. Per gli appassionati sarebbe una vera miniera di scoperte: il teatro, oggi sede di un prestigioso festival classico, l’anfiteatro,  pressoché intero e perfetto, il circo massimo, in cui sembra di rivivere le scene del film Ben Hur con le spietate corse delle quadrighe, e poi gli eleganti resti del Foro e del Tempio di Diana. Il tutto proposto in un’area immensa interamente pedonale. Qui l’ampiezza degli spazi è a perdita d’occhio. Salendo verso le colline si raggiunge l’invaso del lago di Proserpina, da cui originano i due maestosi acquedotti che raggiungono la città.

So che la mia passione per la storia prende piede incontrollata, ma le sensazioni sono quelle che puoi avere solo arrivando in questa piccola Roma scoprendo un incredibile patrimonio che, campanilisticamente e arbitrariamente, chiamiamo italiano.

SULLE TRACCE DEL CAMINO DE LA PLATA – I SAPORI D’ITALIA

Di italiano, autentico, troviamo altro, con sorpresa e piacevolissima conferma. Tu sai quanto odi mangiare italiano all’estero. Mi incuriosiscono le pietanze locali, i profumi diversi. Ma stavolta no. Dopo 12 giorni tra Castiglia ed Extremadura, dopo aver fatto il pieno di cerdo (maiale) in mille e pur gustose varianti, mi ha attratto la presentazione del locale luminoso ed elegantemente minimal de “I sapori d’Italia“. Niente a che vedere con il locali che all’estero tendono a riprodurre improbabili o vecchi stereotipi di case italiane tra vedute del Vesuvio e musiche di Sergio Bruni che, per quanto mi riguarda, riescono solo ad alimentare una sensazione di mesta nostalgia. Mi sono lasciato tentare dall’idea di un semplice piatto di spaghetti al pomodoro made in Italy seppur con la paura della mamma che fossero preparati alla spagnola: scotti!
Però, il locale ci faceva ben sperare e abbiamo indovinato tutto!

Cosa più unica che rara: una zona ariosa e luminosa dedicata ai bambini perché possano giocare all’interno del ristorante sotto l’occhio vigile delle mamme e senza disturbare gli altri avventori. Ho apprezzato.
Pizza napoletanissima, rigorosamente cotta a legna, la prima sera. Gli agognati spaghetti al pomodoro e del buon pesce la seconda, stavolta accompagnando il tutto con un fresco Pinot.
Menù vario e ricco. Allestimento e disposizione gradevolmente pratici ed eleganti, illuminati dall’ampia vetrata con veduta su uno degli onnipresenti scavi archeologici.

Merida la piccola Roma spagnola - Ristorante Sapori d'Italia
Merida la piccola Roma spagnola – Ristorante Sapori d’Italia c/ José Ramon Melida 21/a
Merida la piccola Roma spagnola - Ristorante Sapori d'Italia
Merida la piccola Roma spagnola – Ristorante Sapori d’Italia
Merida la piccola Roma spagnola - Ristorante Sapori d'Italia
Merida la piccola Roma spagnola – Ristorante Sapori d’Italia
Merida la piccola Roma spagnola - Ristorante Sapori d'Italia
Merida la piccola Roma spagnola – Ristorante Sapori d’Italia
Merida la piccola Roma spagnola - Ristorante Sapori d'Italia
Merida la piccola Roma spagnola, sapori italiani e non solo! – Ristorante Sapori d’Italia

E’ una vera soddisfazione trovarci in un luogo i cui profumi e colori della varietà culinaria italiana siano ben curati e sapientemente dosati. Materie prime eccellenti, riconosciamo alcuni marchi di qualità e tradizione. Giusto e meritato il nome “Sapori d’Italia”, con chiaro riferimento ai gusti più familiari che riportano a casa ogni viaggiatore.
Un angolo d’Italia in cui ci guida la solerzia di Pietro che ci assiste confessando la nostalgia per la sua Caserta ma anche la soddisfazione di lavorare bene e con piacere, sia per il luogo che per l’ottimo staff.

Tutto è iniziato qualche anno fa con Giuseppe che, sposato con Maria, unica spagnola del gruppo, asseconda il desiderio della moglie di riallacciarsi, dopo anni di esperienze a Como, alla propria famiglia di origine in Spagna. Seguono di lì a poco Raffaele e Pamela, coppia di amici e colleghi di esperienza. Nasce l’idea di un ristorante italiano a Mérida e, posso dirlo, mai idea fu più indovinata.
Mi sento di ripetere loro: Bravi! Bravi! E Grazie per la vostra accoglienza garbata e gentile, efficiente e attenta. Grazie per le chiacchiere e la simpatia che ci avete riservato raccontandoci il vostro impegno.

Merida la piccola Roma spagnola - Ristorante Sapori d'Italia
Merida la piccola Roma spagnola – Ristorante Sapori d’Italia

Os deseamos lo mejor para vuestro trabajo y para vuestra vida y tambien lo deseamos a vuestros colaboradores Pietro, Hana y su mujer y, por supuesto, Assam
Giorgio e Maria

Ciao Ester, a presto!

 

CONSULTA IL NOSTRO DIARIO DI VIAGGIO DELL’ON THE ROAD DA LEON A SIVIGLIA SULLE TRACCE DEL CAMINO DE LA PLATA