HELLO VIAGGIATORI!

La primavera è iniziata, anche se le giornate grigie dalle mie parti non mollano la presa, ma il mix di temperature miti e acquerugiola può solo farmi pregustare il prossimo viaggio on the road nel nord Irlanda!

Viaggio on the road nel nord Irlanda
Viaggio on the road nel nord Irlanda

Partiamo il 6 di Giugno ma il countdown è iniziato già da qualche settimana (lo so, è un po’ folle!).  Oggi siamo a -76, giusto il tempo di sbizzarrirci a definire i dettagli. Ecco che qui entri in gioco te, travel o food blogger o attento viaggiatore per diletto.

Chi mi aiuterà concretamente sarà caldamente ringraziato nei post che seguiranno il viaggio, è una promessa!

Ti spiego.

Questo è il primo di 2 post in cui chiedo a chi ha già visitato i luoghi che compongono il nostro percorso suggerimenti, consigli, dettagli unici che non siano già indicati nelle guide (Mondadori, Lonely Planet, National Geographic…).

 

ESTERofili è un blog in cui racconto il fascino che persone o abitudini esercitano sulla mia curiosità ma, soprattutto, racconto le atmosfere dei luoghi che visito.

Sono le piccole cose ad essere di maggiore ispirazione, sono particolari, impliciti o ben visibili, che hanno il potere di attirare la mia attenzione e trasformare un momento di normalità nella scoperta di un grande tesoro.

 

IL NOSTRO VIAGGIO ON THE ROAD NEL NORD IRLANDA

Viaggio on the road nel nord Irlanda
Viaggio on the road nel nord Irlanda

Partiamo da Dublino

Per dovere di precisione, il percorso che abbiamo pensato, principalmente costiero, tocca tappe che dalla zona centrale arrivano fino in Irlanda del Nord, le scopriremo strada facendo.

Nella capitale stiamo 2 giorni pieni, la mattina del terzo, dopo aver ritirato la macchina e superato lo shock della guida a destra, ripartiamo per raggiungere le Cliffs of Moher e, in serata, arrivare a Galway: cenetta (dove???) e pernottamento in ostello very cool…camera doppia con bagno privato!

SONO ALLA RICERCA DI un’esperienza, una casa da visitare, un localino imperdibile (magari lontano dall’interesse dei turisti mordi e fuggi), un negozio, un mercatino vintage, uno scorcio, una persona da incontrare con una storia da raccontare (la lingua non è un problema!), magari ci scappa un altro dei miei Ritratti 🙂

M’interessano anche indirizzi e siti, se ne hai da segnalare, e CIBO, specialità gustose e posti dove assaggiarle!

MA LUNGO IL TRAGITTO, DA UNA TAPPA ALL’ALTRA?

I chilometri che separano le destinazioni non sono moltissimi, c’è il tempo di programmare qualche sosta, soprattutto tra Dublino e le Cliffs of Moher, dove spero il meteo ci assista!!! Questa è l’idea di massima, ma sono apertissima a rivederla, accetto consigli. Tu come ti sei organizzato/a?

PERCHE’ UN VIAGGIO ON THE ROAD NEL NORD IRLANDA?

In molti mi hanno rivolto questa domanda. Perché solo la zona nord in 12 giorni? Il sud è la parte più battuta, forse non a caso.

La mia risposta è semplice, seguo l’istinto 😉

Studio guide prettamente turistiche (io sono affezionata a quelle del National Geographic, tu sei affezionat0/a ad una in particolare?), perché le informazioni pratiche sono essenziali alla riuscita di un viaggio piacevole.

Curioso nei blog, mi piacciono racconto,  la visione  personale e le fotografie, guardare attraverso la sensibilità altrui (purtroppo esiste qualche sito mooooolto conosciuto che farebbe passare la voglia di partire!).

Mi documento sul cibo…un autentico viaggio nel viaggio.

Cerco qualche romanzo per familiarizzare con il mood locale. A questo proposito sto leggendo “Storie di Dublino“, una serie di racconti ambientati alla fine del millennio in un susseguirsi di storie di ordinaria irlandesità. Gli autori sono tra  più autorevoli della scena contemporanea (Roddy Doyle, Patricia Scanlan, Dermot Bolger, Deirdre Purcell, Vincent Banville, Sheila O’Flanagan).

SONO IMPAZIENTE DI LEGGERE I TUOI SUGGERIMENTI

PER ORA…THANKS 😉