E-book di ESTERofili: una storia vera

“UN MILIONE DI PASSI SUL CAMMINO DI SANTIAGO” – L’E-BOOK DI ESTERofili

Un milione di passi sul Cammino di Santiago“, il primo e-book di ESTERofili scaricabile gratuitamente in formato PDF, è il racconto di una storia vera, di un’esperienza personale.

Un ex capo scout che nel cammino trova sereno equilibrio. Storia, natura, riflessioni ed incontri che animano il viaggio lento: un prezioso momento di vita.

E-book di ESTERofili "Un milione di passi sul Cammino di Santiago"
E-book di ESTERofili “Un milione di passi sul Cammino di Santiago”

INSERISCI I TUOI DATI E SCARICA QUI LA TUA COPIA GRATUITA

 

E-BOOK DI ESTEROFILI: UNA STORIA VERA

Sono quasi le 2:00 del mattino, chiamo Giorgio al telefono e lo avverto di cosa sta accadendo, cercando di mantenere la voce ferma e calma per non spaventarlo, anche se sono cosciente che la paura ha già spazzato via il mio stesso sonno.

Complice la rete e la comunità dei pellegrini, in cammino o recentemente rientrati a casa, la fotografia di Giorgio, sdraiato sul suo zaino, la barba bianca lasciata crescere tanto da ricordarmi la figura dello scrittore Hemingway e, sullo sfondo, il selciato della piazza di Santiago, sembrano essere ovunque. Di lì a poco, Giorgio si precipita alla Questura di Prato, la città in cui vive…

Così è iniziato quello che oggi è il ricordo più tormentato e doloroso legato alla gioia dalle tinte pastello dell’ultimo cammino nel corso del quale una pellegrina americana, inizialmente data per dispersa, è stata assassinata. Giorgio, ultima persona ad averla vista ancora in vita la mattina di Pasqua del 2015, secondo prassi, diventa uno dei principali indiziati.

E-BOOK DI ESTEROFILI: IL LIBRO

Il libro, acquistabile qualora tu preferisca il formato cartaceo, contiene un tributo finale alla memoria di D.P.T., con le trascrizioni integrali dell’intervista rilasciata ad AZCentral (The Arizona Republic/USA Today Network), la lettera scritta alla giornalista Amy B. Wang, a cui aveva inizialmente rifiutato di rilasciare dichiarazioni, infine l’articolo dello spagnolo leonoticias che integra le parole accorate di Giorgio alla famiglia di D.P.T. utilizzando un’imbarazzante traduzione automatica tanto approssimativa da alterare i concetti espressi.

Mesi sotto intercettazione a ripercorrere mentalmente ogni minimo dettaglio che potesse far avanzare le indagini in cui è intervenuta anche l’FBI e, contemporaneamente, l’opprimente rimbalzo di notizie o basse speculazioni a caccia di ascolti facili di notiziari e trasmissioni da un capo all’altro del mondo. In Italia no, per fortuna.

Giorgio è mio padre.

error: Content is protected !!