METTI UNA DOMENICA (…romantica) A EDIMBURGO

Perché domenica a Edimburgo? E’ presto detto, per assicurarci curiosi e gustosi assaggi allo Stockbridge Market.

I sapori di un luogo sono la metà del viaggio!

Perché romantica? E qui vi sfido 😉

Mi vengono in mente almeno una decina di aggettivi da associare all’atmosfera di questa città e, ai primi posti, io metto “intima”. Sarà il clima difficile, il cielo abitualmente carico di grossi nuvoloni grigi, la pioggia che inzuppa, il vento, le poche ore di luce nei mesi invernali. Chi è una lucertola da spiaggia, forse, non può capirmi, ma sfido a trovare qualcuno che non ami il tepore rassicurante, confortevole delle coccole. Magari in un ambiente curato, a cavallo tra storia e creatività, con qualcosa da bere di caldo o di alcolico (o entrambe le cose!) che accompagni le parole di una passaeggiata tra i volti diversi di questa città, dal risveglio al tramonto.

Una lunga passeggiata attraverso scorci sorprendenti nell’elegante New Town, testimonianza impeccabile di architettura georgiana, tanto che nel 1995 è stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco insieme alla Old Town. Breve incursione nel cuore di quest’ultima per visitare il Castello e, per finire, prima o dopo cena, dipende dall’ora in cui tramonta il sole, a Calton Hill per godere di una vista privilegiata e romantica della città al calar della notte.

DEAN VILLAGE

Partiamo da Haymarket, nel West End, considerato un’estensione della New Town, in direzione ovest per raggiungere nella valle del Water of Leith il Dean Village. Attorno al 1100 fu fondato dai canonici di Holyrood Abbey per accogliere una comunità di mugnai. L’atmosfera è quasi surreale, si ha la sensazione di essere catapultati indietro nel tempo, sebbene oggi sia zona residenziale e solo uno degli undici mulini esistenti rimanga a testimonianza delle origini. Foto! Foto! Foto!

Per raggiungere Stockbridge imbocchiamo il Water of Leith Walkaway, il sentiero pedonale e ciclabile che corre lungo il fiume, tra pochissimi turisti e persone del posto che passeggiano tenendo i cani a guinzaglio, qualcuno spinge una carrozzina, qualcuno corre, piccoli gruppetti chiacchierano e qualcuno, con attrezzatura professionale, cerca un angolo di perfezione da fotografare.

Domenica a Edimburgo - Dean Bridge
Domenica a Edimburgo – Dean Bridge
Domenica a Edimburgo - Dean Village
Domenica a Edimburgo – Dean Village
Domenica a Edimburgo - Dean Village
Domenica a Edimburgo – Dean Village
Domenica a Edimburgo - Dean Village
Domenica a Edimburgo – Dean Village
Domenica a Edimburgo - Water of Leith Walkaway
Domenica a Edimburgo – Water of Leith Walkaway
Domenica a Edimburgo - Water of Leith Walkaway
Domenica a Edimburgo – Water of Leith Walkaway

AL MERCATO DI STOCKBRIDGE

Eccoci a Stockbridge!

La domenica a Edimburgo, in mattinata, riserva un’esperienza decisamente local e gustosa allo Stockbridge Market. Qui ho assaggiato le mie prime Scottish Eggs, uova sode rivestite con salsiccia di maiale (io ho scelto l’impasto con aggiunta di haggies) poi impanate e fritte e bevuto un caffè bollente allo Steampunk Coffee, in un furgone VW anni ’70. Giovani famiglie, bambini, levrieri (qui pare siano i preferiti!) e tenute ginniche (a Edimburgo si tengono in forma!), profumi invitanti e bancarelle curiose come quella per “cani gourmet”!

Una panchina giusto dall’altra parte della strada e…bellissima atmosfera local!

Steampunk Coffee allo Stockbridge Market
Steampunk Coffee allo Stockbridge Market

METTI UNA DOMENICA A EDIMBURGO CURIOSANDO NELLA NEW TOWN

E’ bello curiosare tra le strade che, partendo da qui, s’intersecano a coprire l’area circostante. E’ una zona tranquilla, a tratti bohemienne, romanticamente bisbiglia benessere e intimità: un’agenzia di viaggi dedicata all’Italia invita a vivere un sogno scorrazzando, capelli al vento, in sella alla vespa fiammante nell’elegante vetrina.

Architettura georgiana nella New Town
Architettura georgiana nella New Town

Ci lasciamo guidare dalla curiosità, approfondendo scorci che solleticano l’istinto di scoprire novità.

In una piazzetta chiusa al traffico, per i miei standard praticamente inesistente, dalla vetrata di un salone, rigorosamente senza tende, a svelarne la quotidianità, un signore anziano, distinto, con la pipa fumante, è intento a scrivere, carta e penna alla mano, seduto al suo scrittoio. Il lume colora la penombra e la linea lucida di una mezza coda ci scopre ad osservare rapiti.

Siamo affascinati e appagati.

Decidiamo di raggiungere il Royal Mile, nel cuore della Old Town attraversando i Queen Street Gardens fino a raggiungere, tra vie popolate di ristoranti e pub, Princess Street, il cuore dello shopping. Costeggiamo i Princess Street Gardens, ci fermiamo ad ascoltare il suono di una cornamusa che, come chi la stringe a sé, è espressione autentica, allegra ed emozionante della tradizione radicata in ogni angolo di terra scozzese.

Poco più avanti, superata la Scottish National Gallery, il monumento allo scrittore Walter Scott (1771-1832), il più grande e prolifico romanziere a cui la città abbia dato i natali.

Da qui si apre un’ampia vista sul Royal Mile e sul Castello che domina dalla vetta di Castle Rock.

METTI UNA DOMENICA (...romantica) A EDIMBURGO
METTI UNA DOMENICA (…romantica) A EDIMBURGO
Princess Street Gardens
Princess Street Gardens
Monumento allo scrittore Walter Scott
Monumento allo scrittore Walter Scott
Princess Street
Princess Street

La nostra domenica a Edimburgo procede tra una serie di scalinate che, da Waterloo Street, il prolungamento di Princess Street, entrando nella Waverley Station e oltrepassando il Waverley Bridge, si ricongiungono al Royal Mile. Prenotiamo la cena in un hotel boutique che dalle vetrate promette la giusta atmosfera per questa giornata dedicata a noi, The Inn on the Mile, frutto di un recupero fedele e impeccabile, e ci dirigiamo verso la penultima tappa di questa passeggiata.

Domenica a Edimburgo: The Inn on the Mile
Domenica a Edimburgo: The Inn on the Mile

EDINBURGH CASTLE

Accoglie imponente e solido, antica fortezza e custode delle insegne reali di Scozia: la Corona, la Spada dello Stato e lo scettro, tra le più antiche della Cristianità. E’ uno dei siti storici più apprezzati e visitati del paese. Con un’organizzazione invidiabile, la vista unica sullo skyline della capitale e la fedele simulazione delle reali condizioni in cui versavano gli sventurati
nelle prigioni. Ci ripariamo dal vento immaginando quando “Questa altura rocciosa era il luogo più difendibile lungo la via percorsa da eserciti invasori per spostarsi tra l’Inghilterra e la Scozia centrale” (cit.)

Domenica a Edimburgo: Il Castello
Domenica a Edimburgo: Il Castello
Domenica a Edimburgo: Il Castello
Domenica a Edimburgo: Il Castello
Domenica a Edimburgo: Il Castello
Domenica a Edimburgo: Il Castello

CALTON HILL

La lunga passeggiata di questa domenica a Edimburgo termina sulla vetta di Calton Hill, l’antica acropoli all’estremità est di Princess Street. Se arrivate al tramonto ammirerete la bellezza di questa particolare città cresciuta rapidamente su ripidi colli. La luce calda del sole anima il grigiore omogeneo, testimone di un passato sempre presente che ad ogni passo, in ogni vicolo, al bagliore dei lampioni, racconta di un popolo consapevole, orgoglioso, impavido.

Ci prendiamo per mano, incantati e sorpresi.

Domenica a Edimburgo, Calton Hill - Credits www.visitscotland.com
Domenica a Edimburgo, Calton Hill – Credits www.visitscotland.com